/ Luglio 23, 2014/ Senza categoria

image

Buongiorno miei affezionatissimi, 

come vi preannunciavo ieri ho conprato Tradimenti in ebook, l’ho letto e sono qui a scrivervene.  

image

La citazione più ricorrente in questa saga:

“-Di niente, la prima volta è gratis-”
 

La mia reazione: molto di quello che ho detto del primo libro della serie vale anche per questo secondo volume quindi vi rimando alla recensione di Creature della notte per il resto delle info. La versione digitale ha un paio di errori di battitura che non saprei dirvi se esistano anche nella copia cartacea o meno, ma a questo punto temo che non sia del tutto la prosa dell’autrice ad essere povera, quanto la traduzione. Mi rifiuto di credere che una scrittrice che utilizza aggettivi ricercati in un capitolo poi si limiti a riciclare sempre gli stessi tre negli altri, vi faccio un esempio: sono due libri che la protagonista trova i visi di svariati personaggi con “carino” o ” bello”, nient’altro, considerando che la protagonista disegna ed ha come dire, un certo senso estetico, non posso credere che a questa scrittrice siano venuti in mente solo due aggettivi, visto le sfumature di parole che possiamo associare in questa saga alla luce piuttosto che al dolore etc, temo si tratti di un problema di traduzione quindi sospendo il mio giudizio in proposito. Riguardo la vicenda vera e propria l’ho trovata nuovamente coinvolgente, persino avvincente in alcune sequenze, tuttavia al momento ho preferito alcune trovate inserite nel primo volume, attenderò di conoscere i seguiti, ma al momento rimango dell’idea di continuare la lettura di questa saga. Continuo a consigliarla nonostante il setting si sia spostato verso un quadro un po’ più scolastico. Una nota finale voglio dedicarla alle copertine e ai titoli dell’edizione italiana, sappiate che sono davvero poco azzeccati, non rispecchiano nè le “creature” presenti nella vicenda, nè la vicenda stessa insomma, non sono affatto un valore aggiunto; per come la vedo io la copertina e il titolo devono aggiungere quel pizzico di magia-pertinente che porta il lettore a leggerne il contenuto, non cose-a-caso ecco, andate oltre alle copertine se intendete leggere questa saga e non lasciatevi condurre a pensare che si parli effettivamente di angeli o di ragazzetti/e con ehm ali alla Icaro/Leonardo da Vinci sulla schiena (cosa che avrei trovato incantevolmente steampunk eh, ma non è questo il caso)!  

In sintesi numerica:6   

   [Santo cielo come non mi viene spontaneo ridurre tutto ad un numero…mi piacerebbe proprio trovare un’alternativa un giorno, vedrò, voi avete idee al riguardo?]

 
E voi cosa mi dite, darete una chance a Dru e compagni, avete già gettato la spugna o semplicemente vi lascia indifferente? Se avete qualche secondo da dedicarmi fatemelo sapere nei commenti.
  

La vostra affezionatissima,
L.

Share this Post